Contatta la CGIL più vicina a te per la domanda di ASSEGNO UNICO e per il modello ISEE

CAMPOBASSO 0874493498 (clicca qui per un appuntamento con la CGIL di Campobasso)
CHIETI 
087133901 (clicca qui per un appuntamento con la CGIL di Chieti)
ISERNIA 086550156 (clicca qui per un appuntamento con la CGIL di Isernia)
L'AQUILA 086266001 (clicca qui per un appuntamento con la CGIL de L'Aquila)
PESCARA 0854543800 (clicca qui per un appuntamento con la CGIL di Pescara)
TERAMO 3421138788 (clicca qui per un appuntamento con la CGIL di Teramo)

Clicca qui per il  VADEMECUM "Assegno Unico 20221" e per i DOCUMENTI NECESSARI per le pratiche 

assegno unico banner 2

Da marzo 2022, non si percepiranno più in busta paga le detrazioni per figli a carico fino a 21 anni e gli Assegni Familiari. Queste misure (oltre a premio alla nascita e “bonus bebè”) saranno sostituite dall'ASSEGNO UNICO che verrà pagato direttamente dall'INPS, tramite bonifico (resterà in vigore solo il “bonus nido”).

Chi può presentare la domanda
La domanda di ASSEGNO UNICO deve essere presentata da un genitore o da entrambi (nel secondo caso ognuno riceverà un bonifico con la metà dell'importo spettante): è quindi necessario indicare il codice IBAN di un conto che deve essere intestato al beneficiario. In caso di assenza di conto, si può chiedere un bonifico domiciliato.

Gli importi dell'ASSEGNO UNICO
Per stabilire l'importo spettante per ciascun figlio (che può variare da 50 a 175€  per i figli minori e da 25 a 85€ per i figli maggiorenni fino a 21 anni), è necessario presentare il modello ISEE. Sono inoltre previste maggiorazioni in caso di figli disabili (anche non minorenni), madri fino a 21 anni, famiglie con più di 2 figli e genitori entrambi lavoratori dipendenti. Se l'ISEE non viene presentato, si ha diritto all'importo minimo per ciascun figlio. Nel caso di ISEE inferiore a 25.000€, è previsto un “meccanismo di salvaguardia” rispetto al 2021.

ISEE, documenti necessari
Nel 2022, l'ISEE riguarderà la situazione reddituale (di tutti i componenti lo stato di famiglia) del 2020, per cui oltre le dichiarazioni dei redditi elaborate nel 2021 (o C.U. 2021) riguardanti il 2020, sono necessari saldo al 31/12/2020 e giacenza media 2020 di c/c, libretti, ecc. Inoltre occorrono le targhe di auto e moto (con cilindrata superiore a 500) possedute al momento della domanda, situazione catastale dei fabbricati ed eventuali certificazioni di handicap, contratti di affitto e omologa di separazione/divorzio. 

I tempi dell'ASSEGNO UNICO
Nel caso in cui la domanda e l'ISEE sono presentati entro il 28 febbraio, il primo pagamento ci sarà nella seconda metà di marzo. È possibile comunque inviare le domande entro il 30 giugno, per vedersi riconosciuti gli arretrati dal 1° marzo.

Da quando spetta l'ASSEGNO UNICO
L'ASSEGNO UNICO spetta dal 7° mese di gravidanza: entro 120 giorni dalla nascita del figlio, con il nuovo codice fiscale, deve essere presentata la domanda che darà diritto agli arretrati.

Per la domanda di ASSEGNO UNICO, l'ISEE e  per maggiori informazioni, contatta la CGIL più vicina a te in Abruzzo ed in Molise